Coraggio

Il coraggio (dal latino cor, cuore) è la virtù umana che fa sì che, chi ne è dotato, non si sbigottisca di fronte ai pericoli, affronti con serenità i rischi, non si abbatta per dolori fisici o morali, affronti a viso aperto la sofferenza, il pericolo, l’incertezza e l’intimidazione. Si può distinguere un coraggio fisico, di fronte al dolore fisico o alla minaccia della morte, da un coraggio morale, di fronte alla vergogna e allo scandalo.
La storia è fatta di molti eroi “senza armi”, come Martin Luther King e Nelson Mandela, i quali hanno scelto di gridare contro le ingiustizie mettendo in pericolo la loro stessa vita. Oppure di uomini intraprendenti
e imprenditori, come Steve Jobs e Walt Disney, che si sono presi grossi rischi economici per perseguire i lori sogni, rinnovare e inventare la realtà.
«Il coraggio morale è ancora più raro e prezioso del coraggio in battaglia, o di una grande intelligenza. Ma è la dote indispensabile per chi voglia cambiare un mondo che accetta così faticosamente il cambiamento.
Ogni volta che una persona si batte per un’idea, agisce nell’intento di migliorare la situazione degli altri, o si scaglia contro un’ingiustizia, mette in moto sottili rivoli di speranza che, convergendo da mille sorgenti di energia e di coraggio, vanno a formare una corrente in grado di travolgere il più poderoso muro di oppressione e resistenza».
(Robert Kennedy).
Esistono sfumature diverse del coraggio, che vanno dalla forza fisica alla resistenza, dalle abilità mentali alla passione. Sul proprio sito internet, lo psicologo Luca Mazzucchelli elenca sei diverse qualità del coraggio, commentandole con citazioni d’autore.
Il coraggio è scegliere di agire nonostante la paura. «Ho imparato che il coraggio non è l’assenza di paura, ma la vittoria su di essa. L’uomo coraggioso non è quello che non è intimorito, ma è colui che conquista
la sua paura» (Nelson Mandela).
Il coraggio è seguire il proprio cuore. «..E, ancora più importante, abbiate il coraggio di seguire il vostro cuore e la vostra intuizione: loro vi guideranno in qualche modo nel conoscere cosa veramente vorrete diventare.
Tutto il resto è secondario» (Steve Jobs)
Il coraggio è perseverare di fronte alle avversità. «Il coraggio non è sempre un ruggito. A volte il coraggio è la calma voce alla fine del giorno che dice: ‘Proverò di nuovo domani!’» (Mary Anne Radmacher).
Il coraggio è combattere per ciò in cui si crede. «Dì quello che pensi anche se la tua voce trema» (Maggie Kuhn); «Amare ci da coraggio» (Lao Tzu).
Il coraggio è salpare dal porto sicuro. «Il mondo richiede le qualità della giovinezza, non come fase di vita ma come stato mentale: il temperamento di chi desidera in continuazione, l’immaginazione, il predominio del coraggio sulla timidezza, l’appetito per le avventure che la vita propone» (Robert F. Kennedy).
Il coraggio è stare dinnanzi alla sofferenza con dignità. «Il grande uomo è colui che sta davanti agli incidenti della vita con dignità e grazia, facendo il meglio nelle circostanze» (Aristotele).