Giuseppe Barbaglio

Giuseppe Barbaglio (Crema, 1934 – Roma, 28 marzo 2007) è stato un presbitero, teologo e biblista italiano, noto anche all’estero per i suoi studi sulla figura storica di Gesù di Nazaret e, in genere, sul cristianesimo dell’epoca apostolica. Si è laureato in teologia alla Pontificia Università Gregoriana, proseguendo gli studi in scienze bibliche al Pontificio Istituto Biblico di Roma, dove ha conseguito la licentia docendi; inoltre, si è laureato in filosofia presso l’Università di Urbino. Ha insegnato Sacra Scrittura al Seminario di Lodi e alla Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale, sezione di Milano. In seguito, ha svolto un intenso ed esclusivo lavoro di ricerca biblica sull’ambiente storico del Nuovo Testamento, sulle origini della Chiesa e sul tema del “Gesù storico”, pubblicando numerosi volumi e articoli in Italia e all’estero. A ciò, ha unito una brillante attività di conferenziere su tematiche bibliche e teologiche, non trascurando un importante impegno nelle realtà ecclesiali di base.

Tra le opere più importanti, ha diretto, con S. Dianich, il Nuovo Dizionario di Teologia (Cinisello Balsamo (MI) 1991, 8^ ed.), nonché la recente edizione totalmente rinnovata: Teologia (Cinisello Balsamo (MI) 2002). Ha curato inoltre la riedizione delle Schede Bibliche Pastorali (8 voll., Bologna, 1982-1987). Presso le Edizioni Dehoniane di Bologna ha diretto due importanti collane di argomento biblico: La Bibbia nella storia e (con Romano Penna) Scritti delle origini cristiane.

Altre sue pubblicazioni:
Fede acquisita e fede infusa secondo Duns Scoto, Occam e Biel (Brescia 1968);
L’anno della Resistenza italiana- liberazione (Brescia 1969);
(con L. Commissari e E. Galbiati) I Salmi, (Brescia 1972);
Il vangelo di Matteo (traduzione e commento), in: AA. VV., I vangeli (Assisi (PG) 1994, 8a ed.);
Il regno di Dio e Gesù di Nazareth, in: AA. VV., Conoscenza storica di Gesù (Brescia 1978);
Le lettere di Paolo (traduzione e commento), voll. I-II (Roma 1990, 2a ed.);
Paolo di Tarso e le origini cristiane (Assisi (PG) 1985; 2002, 3a ed.);
La laicità del credente (Assisi (PG) 1987);
(a cura di) La spiritualità del Nuovo Testamento (Bologna 1988);
1-2 Corinzi (Brescia 1989);
Nuovo Testamento greco e italiano (Bologna 1990; 1993, 3a ed.);
Dio violento? Una lettura delle Scritture ebraiche e cristiane (Assisi (PG) 1991);
(con L. Commissari) Canti d’amore nell’antico Israele (Bologna 1992; 2004, 2a ed.);
Davanti a Dio. Il cammino spirituale di Mosè, di Elia e di Gesù (Bologna 1995; 2001, 2a ed.);
La prima lettera ai Corinzi (Bologna 1996; 2005, 2a ed.);
(a cura di) Lettere di S. Paolo (Milano 1997);
La Teologia di Paolo. Abbozzi in forma epistolare (Bologna 1999; 2001, 2a ed.);
Il vangelo di Dio nelle lettere di Paolo (Cinisello Balsamo (MI) 2002);
Gesù ebreo di Galilea. Indagine storica (Bologna 2003; 2005, 5a ed.);
Il pensare dell’apostolo Paolo. Abbozzi in forma epistolare (Bologna 2004; 2005, 2a ed.);
Gesù di Nazaret e Paolo di Tarso. Confronto storico (Bologna 2007).
Giuseppe Barbaglio; Aldo Bodrato, Quale storia a partire da Gesú?, collana Quaderni di S.Erasmo, Servitium, 2008. pp. 184

(biografia tratta da Wikipedia)

Link:

 sito dedicato a Giuseppe Barbaglio