Raimon Panikkar

Raimon Panikkar (Barcellona 3 novembre 1918, Tavertet 26 agosto 2010) è stato un filosofo e teologo spagnolo, di cultura indiana e catalana, oltre ad essere un sacerdote cattolico, scrittore molto prolifico. Laureato in filosofia, chimica e teologia, ha insegnato, dal 1967, religione comparata ad Harvard e storia delle religioni e filosofia della religione all’università di Santa Barbara, in California. Nel 2005 ha ricevuto, dalla Facoltà di Sociologia de l’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”, la laurea ad honorem in Antropologia ed epistemologia delle religioni. Ha vissuto gli ultimi anni di vita in ritiro a Tavertet, in Catalogna.

Filosofo noto soprattutto per la sua trattazione sui generis dei temi cristologici e relativi al dialogo tra le religioni e le culture, Panikkar è stato uno studioso nel cui pensiero la prassi è stata inestricabilmente legata alla teoria, la contemplazione all’azione, la preghiera all’impegno politico tra le altre cose, Panikkar è stato membro dell’Unesco e del Tribunale permanente dei popoli). La sua filosofia è tutta tesa all’integrazione delle diverse dimensioni della realtà, che egli individua nella triade umano-divino-cosmico (oppure, in termini più filosofici, coscienza-libertà-materia). In questa sua visione (che egli ha denominato cosmoteandrica, o teantropocosmica) le tre dimensioni sopra citate si coappartengono, rimanendo distinte pur senza essere separabili (abbastanza scandalosamente, almeno a prima vista) Panikkar è solito affermare che non esiste un Dio che non sia tale se non per degli uomini: insomma, le tre dimensioni citate – pur essendo perfettamente distinguibili – sono inseparabili: in tal modo Panikkar supera sia la tentazione del monismo (che aspirando ad un solo pensiero, una sola lingua, un solo stile di vita, una sola sostanza, è incapace di distinguere tra cose diverse) sia quella del dualismo, che frattura l’essere in parti incomunicanti.

Di fondamentale importanza nel suo pensiero, per il quale il sapere non è finalizzato ad una conoscenza asettica e tutto sommato sterile, ma al contrario è intriso di esperienza personale, è il tema della saggezza come arte di vivere.

IL PIANO DELL’ “OPERA OMNIA” (in pubblicazione presso le Edizioni Jaca Book – l’asterisco indica i volumi già pubblicati):

I. Mistica e spiritualità Tomo 1: Mistica pienezza di vita; * Tomo 2: Spiritualità, il cammino della vita
II. Religione e religioni
III. Cristianesimo
IV. Induismo Tomo 1: I Veda; Tomo 2: Il dharma dell’India
V. Buddhismo
VI. Culture e religioni in dialogo Tomo 1: Pluralismo e interculturalità; * Tomo 2: Dialogo interculturale e interreligioso
VII. Induismo e cristianesimo
VIII. Visione trinitaria e cosmoteandrica: Dio-Uomo- Cosmo
IX. MIistero ed Eucarestia Tomo 1: Mito, simbolo, culto; * Tomo 2: Fede, ermeneutica, parola
X. Filosofia e teologia
XI. Secolarità sacra
XII. Spazio, tempo e scienza

ALCUNI LIBRI EDITI IN LINGUA ITALIANA:

– Saggezza stile di vita (1993);
– La nuova innocenza (1996);
– L’esperienza di Dio (1998);
– I Veda. Antologia dei testi fondamentali della rivelazione hindu (2002);
– Pace e disarmo culturale (2003).
– La pienezza dell’uomo. Una cristofania (1999);
– Mito, fede ed ermeneutica (2000);
– L’incontro indispensabile. Dialogo delle religioni (2001);
– Pace e interculturalità. Una riflessione filosofica (2002);
– La realtà cosmoteandrica. Dio-Uomo-Mondo (2004);
– L’esperienza della Vita. La mistica (2005);
– La gioia pasquale, la presenza di Dio e Maria (2007);
– Il Cristo sconosciuto dell’induismo (2008).

Link:

 Il sito ufficiale