l’adesso di Dio

Apriamo questo quaderno con alcuni passi dell’Esortazione Apostolica Christus Vivit che papa Francesco rivolge direttamente ai giovani. I numeri corrispondono al paragrafo dell’Esortazione.

107. non lasciare che ti rubino la speranza e la gioia, che ti narcotizzino per usarti come schiavo dei loro interessi. osa essere di più, perché il tuo essere è più importante di ogni altra cosa. non hai bi- sogno di possedere o di apparire. Puoi arrivare ad essere ciò che Dio, il tuo Creatore, sa che tu sei, se riconosci che sei chiamato a molto. Invoca lo Spirito Santo e cammina con fiducia verso la grande meta: la santità. In questo modo non sarai una fotocopia, sarai pienamente te stesso.

108. Per questo hai bisogno di riconoscere una cosa fondamentale: essere giovani non significa solo cercare piaceri passeggeri e successi superficiali. Affinché la giovinezza realizzi la sua finalità nel percorso della tua vita, dev’essere un tempo di donazione generosa, di offerta sincera, di sacrifici che costano ma ci rendono fecondi. e come di- ceva un grande poeta: «Se per recuperare ciò che ho recuperato ho dovuto perdere prima ciò che ho perso, se per ottenere ciò che ho ottenuto ho dovuto sopportare ciò che ho sopportato, se per essere adesso innamorato ho dovuto essere ferito, ritengo giusto aver sofferto ciò che ho sofferto, ritengo giusto aver pianto