Il convegnino

Chi di voi segue le nostre attività avrà notato che da tempo sono numerose le iniziative dedicate ai bambini e agli adolescenti. Nel nostro incontro annuale di Trevi, vi è un programma speciale dedicato a loro denominato “convegnino”. Lentamente nel tempo è nata l’esigenza di offrire ai bambini e agli adolescenti che i genitori portano con loro, un percorso parallelo che permettesse a queste creature di fare delle esperienze che non fossero distanti da quelle degli adulti. Per integrare la formazione alla fede che normalmente si riceve nelle parrocchie, di volta in volta offriamo itinerari in cui il gioco, il disegno, il manipolare la creta, le danze, i canti e lo stare insieme hanno come obiettivo di sperimentare forme diverse per avvicinarsi al mondo della spiritualità. Assistere in silenzio al sorgere del sole o ai tramonti, entrare in contatto con la natura passeggiando per i boschi, esprimere la propria soggettività assumendo ruoli diversi nel gioco con la guida di animatori esperti, tutto questo crea un’esperienza nuova a cui i nostri giovani amici con passione e festosità si dedicano.

Questo quaderno dedicato all’adolescenza vuole offrire spunti di riflessione su questo periodo dello sviluppo umano così importante e così difficile. Tutti noi ricordiamo la nostra adolescenza e siamo interpellati e provocati da questi ragazzi che si aprono all’età adulta. Sono tante le chiavi di lettura di questa seconda nascita: quella psicologica, quella fisiologica, quella sociale, quella spirituale. È un periodo di grande complessità che richiede da parte di genitori, insegnanti, educatori e sacerdoti un atteggiamento di ascolto e di confronto continuo. Questo primo numero sul tema dell’adolescenza vi offrirà materiale su cui riflettere. “È brutto camminare da soli, brutto e noioso. Camminare in comunità, con gli amici, con quelli che ci vogliono bene, questo ci aiuta ad arrivare alla meta” ha detto papa Francesco. La nostra missione è servire il futuro. Un cordiale saluto e vi aspetto a Trevi.

don Mario