Per una pausa

Formazione del clero. Nella sala Doebbing di Nepi si è concluso il percorso

Di Cesare Pernicotti in Civita Castellana del 19.07.2020 Il relatore don Mario Di Maio ha spiegato come il vero cristiano vive le relazioni interpersonali:spostanto l’ottica dal sacrificio al benessere proprio e altrui.Maio. Di origine siciliana, Mario di Maio ha compiuto i suoi studi a Roma (Collegio Capranica,Università Gregoriana) e dopo l’ordinazione sacerdotale si è laureato in Psicologia, ha avutouna formazione psicoanalitica, specie alla scuola di Jacque Lacan. Agli [...]

ultima modifica 1 Agosto 2020

Fratel Arturo Paoli

(Lucca, 30 novembre 1912 – Lucca, 13 luglio 2015)  da LA PAZIENZA DEL NULLA (Chiarelettere 2012) La contemplazione mi pare sinonimo di sintesi, di concentrazione: l'ideologico, l'affettivo, il filosofico, la nostra vita speculativa, la nostra prassi politica o pastorale o di qualunque tipo, tutti questi elementi costitutivi della nostra personalità, che sono in stato di lotta permanente e causa di decisioni contraddittorie, si riuniscono in un solo punto, piccolissimo [...]

ultima modifica 13 Luglio 2020

Ravasi: la missione compiuta di un talento

intervista a Gianfranco Ravasi, a cura di Angela Calvini in “Avvenire” del 7 luglio 2020. «Sono vicino con affetto alla moglie Maria e alla famiglia nel ricordare il Maestro Ennio Morricone: lo affido a Dio perché lo accolga nell’armonia celeste, forse assegnandoli l’incarico per qualche partitura da far eseguire ai cori angelici». È un tweet affettuoso quello con cui il cardinale Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della [...]

ultima modifica 8 Luglio 2020

Le riforme della Chiesa non risolvono la crisi di fede. Drewermann, critico della Chiesa, compie 80 anni

di Evangelischer Pressedienstin “www.evangelische.de” del 12 giugno 2020 (traduzione: www.finesettimana.org) Il critico della Chiesa Eugen Drewermann valuta con scetticismo gli sforzi di riforma della Chiesa cattolica così come il Percorso sinodale della Chiesa in Germania. Certo, parlare con le persone è importante, “ma non risolve i problemi fondamentali della crisi di fede che si pongono oggi per le persone nel nostro mondo culturale occidentale”, ha detto Drewermann, che [...]

ultima modifica 24 Giugno 2020

L’uomo che rivelò Israele alla Chiesa

di Massimo Giuliani in “Avvenire” del 13 giugno 2020 È piuttosto difficile oggi immaginare quel che avvenne nel giugno del 1960, sessant’anni fa, in via della Conciliazione a Roma. Un ottantatrenne ebreo francese, lo storico Jules Isaac, sta aspettando di avere un’udienza fissata da tempo con il papa, Giovanni XXIII, a sua volta ottuagenario, per dirgli... Per dirgli cosa? Quanta sofferenza ha causato agli ebrei nella storia l’accusa [...]

ultima modifica 15 Giugno 2020

Nel mio brasile non posso respirare

di Frei Betto in “il manifesto” del 12 giugno 2020 Questo articolo – apparso sulla Folha de S. Paulo pochi giorni fa – è di Frei Betto. Teologo, scrittore e politico brasiliano, esponente della teologia della liberazione già perseguitato durante la dittatura che ha imprigionato il Brasile dal 1964 al 1985. Nel 2003-04 è stato consulente speciale del presidente Lula e coordinatore della mobilitazione sociale del Programma Fame [...]

ultima modifica 15 Giugno 2020

L’autorità nella chiesa, le forme e i rischi

di Fulvio Ferrario in “Riforma” - settimanale delle chiese evangeliche battiste metodiste e valdesi - del 12 giugno 2020 Una premessa: queste considerazioni non intendono in alcun modo commentare la dolorosa vicenda che coinvolge la Comunità di Bose e il suo fondatore, Enzo Bianchi. Quest’ultima ne è solo l’occasione. I fatti sono noti: in seguito a difficoltà interne al monastero, il Vaticano è intervenuto, su richiesta della comunità stessa, [...]

ultima modifica 13 Giugno 2020

Il fondo del Papa per Roma un aiuto a chi è senza lavoro

di Franca Giansoldati e Franco Rossi in “Il Messaggero” del 10 giugno 2020 Un milione lo ha messo il Papa. Un altro lo hanno stanziato la Regione Lazio e il Comune di Roma, con 500 mila euro ciascuno. In totale sono due milioni, anche se la speranza è che la cifra possa crescere in questi giorni grazie alla generosità dei romani e dei parroci, ai quali il Pontefice [...]

ultima modifica 12 Giugno 2020

Thomas Piketty, il socialismo partecipativo è uno scenario aperto per la crisi che verrà

intervista a Thomas Piketty a cura di Roberto Ciccarelliin “il manifesto” del 9 giugno 2020 I grandi sconvolgimenti politico-ideologici sono appena iniziati. Nel suo ultimo, monumentale, libro Capitale e ideologia (La Nave di Teseo, pp. 1200, euro 25, traduzione di Lorenzo Matteoli e Andrea Terranova), Thomas Piketty li osserva a partire da un’idea-guida contro le vecchie e le nuove disuguaglianze che saranno prodotte dalla crisi innescata dalla pandemia [...]

ultima modifica 11 Giugno 2020

Immaginare la chiesa di domani

di Monique Baujard, Véronique Fayet, Marie Mullet-Abrassart, Véronique Prat, Dominique Quinio in “La Croix” dell’8 giugno 2020 (traduzione: www.finesettimana.org) Una donna candidata all’arcivescovato di Lione! Dopo la provocatoria dichiarazione di Anne Soupa, i cattolici si interrogano. Gli uni sostengono l’iniziativa, gli altri si esasperano o la giudicano inopportuna, altri ancora sono indifferenti e pensano che la battaglia è altrove, ricordando che i cristiani devono anche impegnarsi nel [...]

ultima modifica 10 Giugno 2020

Il futuro possibile

Pagina3 con Nicola Lagioia Ambiente | Mario Tozzi su La Stampa celebra la giornata mondiale dell'ambiente. "Se possediamo due vetture a famiglia è perchè dieci indiani vanno in bicicletta". Letteratura | La scrittrice Joan Didion è raccontata da Michela Marzano su Robinson, che descrive il suo modo di fare lo "storytelling" della politica contemporanea. Razzismo | Continuiamo ad aggiornare sulla situazione negli Stati Uniti, travolta dalle rivolte a seguito dell'omicidio dell'afro-americano Floyd, in particolare leggiamo una riflessione [...]

ultima modifica 6 Giugno 2020

Il diritto di respirare. Nel nome di George Floyd

Mentre un virus genera una crisi respiratoria globale, un uomo nero viene ucciso da un poliziotto che lo soffoca con un ginocchio sul collo. Per uscirne bisogna comprendere l'importanza della respirazione oltre i suoi aspetti biologici George Floyd è morto soffocato ieri a Minneapolis sotto al ginocchio di un poliziotto che lo teneva fermo mentre l’uomo in arresto con il poco fiato rimasto ha provato a chiedergli di lasciarlo respirare: [...]

ultima modifica 3 Giugno 2020

Tra i nuovi Santi Charles de Foucauld, il “fratello universale”

Nell’udienza al cardinale Becciu il Papa autorizza i Decreti che porteranno alla Chiesa tre nuovi Santi e numerosi Beati, tra i quali alcuni martiri. Tra le figure di spicco quella di de Foucauld, esempio di vita evangelica e di preghiera. Alessandro De Carolis – Città del Vaticano Si può diventare santi anche dopo quella che una volta si sarebbe detta “un’esistenza dissipata”. La vita di Charles de Foucauld, nato [...]

ultima modifica 28 Maggio 2020

Lettera di monsignor Derio

Carissime amiche, carissimi amici, in questi giorni si è acceso un dibattito sulle Messe: aprire o aspettare ancora? In realtà la vita di  tutti ci sta dicendo di pensare a cose più urgenti: il dolore di chi ha perso un famigliare, senza neppure poterlo salutare; l’angoscia di chi ha perso il lavoro e fatica ad arrivare a fine mese; il peso di chi ha tenuto chiuso un’attività per [...]

ultima modifica 19 Maggio 2020

È morto Ezio Bosso, le cause: il degenerare delle patologie che lo affligge-vano da anni

Ezio Bosso è morto a 48 anni. Il direttore d'orchestra, compositore e pianista torinese aveva una malattia neurodegenerativa da anni ma nonostante ciò era riuscito a diventare uno dei nomi più noti del panorama musicale italiano. Pianista per caso come amava dire lui stesso durante le interviste e come ribadì anche a Fanpage.it il compositore aveva trovato la popolarità quando nel 2016 fu invitato da Carlo Conti [...]

ultima modifica 17 Maggio 2020

Ezio Bosso, il video dell’ultima intervista

di Giuseppina Manin in "Corriere della sera" del 15.05.2020 Il direttore, morto oggi all’età di 48 anni, raccontava le sue giornate in quarantena: «Studio partiture che forse non potrò eseguire e sono contro retoriche sbagliate e lessici inappropriati». Ezio Bosso, pianista e compositore, è morto oggi, 15 maggio. Aveva 48 anni e da tempo soffriva di una malattia neurodegenerativa. Quella che pubblichiamo qui sotto è l’intervista che aveva dato [...]

ultima modifica 16 Maggio 2020